Do NOT follow this link or you will be banned from the site!

 

  

         

Circolare N. 271 - 07/03/2022

Bonus edilizi ed emergenziali: prevista la possibilitÓ di ulteriori cessioni dei crediti

Ripristinata, nel rispetto di determinate condizioni, la possibilitÓ, limitata dal decreto Sostegni Ter, di ulteriori cessioni dei bonus edilizi ed emergenziali.

Il decreto Sostegni Ter (D.L. 4/2022) aveva introdotto una stretta alle agevolazioni fiscali allo scopo di contrastare le frodi nel settore dei bonus edilizi (art. 121 del D.L. n. 34/2020) e i bonus emergenziali (art. 122 del D.L. n. 34/2020).
Al riguardo veniva previsto un aumento dei controlli e una limitazione alla cessione dei crediti d’imposta prevedendo una sola cessione da parte dell’impresa agli intermediari finanziari; successivamente, il cessionario doveva usare il credito senza possibilità di girarlo ulteriormente. Tale disciplina veniva estesa anche allo sconto in fattura; nello specifico, le imprese che effettuano lavori e praticano lo sconto in fattura potevano recuperare tale sconto sotto forma di credito d’imposta e cederlo una sola volta ad altri soggetti, compresi banche e intermediari finanziari, i quali però non avevano la possibilità di successiva cessione.
Ora, l’art. 1 del D.L. 13/2022 ripristina, nel rispetto di determinate condizioni, la possibilità di ulteriori cessioni dei crediti d’imposta in esame.
Nello specifico, con riferimento ai bonus edilizi (art. 121 del D.L. n. 34/2020) viene previsto che, dopo il primo passaggio del credito (sia nel caso di opzione per lo sconto in fattura sul corrispettivo dovuto e successiva cessione del credito da parte del fornitore, sia in caso di cessione diretta del credito da parte del beneficiario) vengono consentite due ulteriori cessioni. Viene richiesto però che tali ulteriori cessioni devono essere effettuate nei confronti di banche, altri intermediari finanziari e società appartenenti ad un gruppo bancario e iscritti nei rispettivi albi tenuti dalla Banca d’Italia o imprese di assicurazione autorizzate ad operare in Italia.
Anche con riferimento ai bonus emergenziali (art. 122 del D.L. n. 34/2020) viene previsto che l’opzione per la cessione esercitata dal titolare dell’agevolazione (al posto dell’utilizzo diretto) può essere seguita da due ulteriori cessioni, che devono però essere effettuate a favore dei medesimi soggetti sopra indicati con riferimento ai bonus edilizi.
Al fine di prevenire e limitare comportamenti illeciti viene inoltre stabilito che i crediti edilizi, successivamente alla prima comunicazione dell’opzione all’Agenzia delle Entrate, non possono essere oggetto di cessioni parziali. A tal fine verrà attribuito un codice identificativo a ciascun credito, il quale dovrà essere riportato nelle comunicazioni delle eventuali successive cessioni, secondo le modalità che saranno individuate da un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.
Tali disposizioni sulla tracciabilità delle cessioni si riferisce alle comunicazioni di prima cessione o di sconto in fattura inviate a decorrere dal 1º maggio 2022.
A decorrere da tale data quindi, in relazione alle comunicazioni di prima cessione o di sconto sul corrispettivo trasmesse, il fornitore (in caso di opzione per lo sconto in fattura) o il primo cessionario (in caso di cessione del credito da parte del beneficiario della detrazione) potrà cedere il credito acquisito solo per l’intero ammontare e non per una sola parte.

 

Funzionario di riferimento: Michele Meroni


Riferimenti:

 

______
______
CONFINDUSTRIA COMO
Via Raimondi 1 22100 Como
tel 031 23 41 11
fax 031 23 42 50
 

confindustriacomo@confindustriacomo.it
confindustriacomo@pec.confindustriacomo.it
ORARIO DI APERTURA UFFICI:
dal lunedí al Giovedí:
08.30 - 13.00 / 14.00 - 18.00
il Venerdí:
08.30 - 13.00 / 14.00 - 17.00

Come Raggiungerci
Privacy Cookie
Informativa Privacy
RDP - DPO
Trasparenza Erogazioni Pubbliche - Legge n.124/2017
-->
Designed by Ovosodo - Powered by TIM Informatica - © 2017 Via Raimondi, 1 - 22100 Como tel +39 031234111 fax +39 031234250 C.F. 80010020131 e-mail: confindustriacomo@confindustriacomo.it pec: confindustriacomo@pec.confindustriacomo.it
Questo sito utilizza cookie tecnici al fine di garantire la normale navigazione e fruizione del sito.
La prosecuzione della navigazione determina il tacito consenso all'uso dei cookie.     ACCETTA     APPROFONDISCI