Do NOT follow this link or you will be banned from the site!

 

  

         

Circolare N. 867 - 24/07/2020

Conversione in Legge del Decreto Rilancio: salvaguardia dei bonus per lavoratori dipendenti e assimilati

Le disposizioni in materia di salvaguardia dei bonus per lavoratori dipendenti e assimilati contenute nel Decreto Rilancio convertito in Legge.

Il Decreto c.d. "rilancio" recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19 è stato convertito in Legge e la relativa Legge di conversione è entrata in vigore il 18 luglio 2020, giorno stesso della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
Il Decreto in esame prevede che, anche nel caso in cui il lavoratore risulti incapiente per effetto del minor reddito di lavoro dipendente o assimilato prodotto nell’anno 2020 a causa delle conseguenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, sono comunque riconosciuti:
·il c.d. "bonus Renzi" di 80,00 euro al mese (agevolazione applicabile fino al 30 giugno 2020);
·il "trattamento integrativo dei redditi di lavoro dipendente e assimilati" di 100,00 euro al mese (agevolazione applicabile dal 1º luglio 2020 e che di fatto sostituisce il predetto "bonus Renzi", ampliandone l’ambito di applicazione e l’importo).
Per beneficiare dei suddetti trattamenti è necessario che i soggetti titolari di redditi di lavoro dipendente e/o dei previsti redditi assimilati abbiano un’Irpef lorda, generata da tali redditi, superiore alle detrazioni d’imposta spettanti per lavoro dipendente e assimilato, ai sensi dell’art. 13 comma 1 del Tuir. Tale requisito potrebbe quindi venir meno per effetto del minor reddito di lavoro dipendente o assimilato prodotto nell’anno 2020 a causa delle conseguenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.
Per ovviare a tale inconveniente, che costituirebbe un’ulteriore penalizzazione per i lavoratori, viene quindi previsto che il datore di lavoro debba riconoscere i predetti benefici con riferimento al periodo nel quale il lavoratore fruisce delle misure di sostegno al lavoro contenute negli articoli 19, 20, 21, 22, 23 e 25 del DL 17 marzo 2020 n. 18 (c.d. "Cura Italia"), assumendo, in luogo degli importi delle predette misure di sostegno, la retribuzione contrattuale che sarebbe spettata in assenza dell’emergenza sanitaria da COVID-19.
Il "bonus Renzi" e il "trattamento integrativo dei redditi di lavoro dipendente e assimilati", non attribuito nei mesi in cui il lavoratore fruisce delle suddette misure a sostegno del lavoro di cui agli articoli 19 - 22 del DL 18/2020, è riconosciuto dal sostituto d’imposta a decorrere dalla prima retribuzione utile e comunque entro i termini di effettuazione delle operazioni di conguaglio.

Funzionario di riferimento: Michele Meroni


Riferimenti:

 

______
______
CONFINDUSTRIA COMO
Via Raimondi 1 22100 Como
tel 031 23 41 11
fax 031 23 42 50
 

confindustriacomo@confindustriacomo.it
confindustriacomo@pec.confindustriacomo.it
ORARIO DI APERTURA UFFICI:
dal lunedí al Giovedí:
08.30 - 13.00 / 14.00 - 18.00
il Venerdí:
08.30 - 13.00 / 14.00 - 17.00

Come Raggiungerci
Privacy Cookie
Informativa Privacy
RDP - DPO
Trasparenza Erogazioni Pubbliche - Legge n.124/2017
-->
Designed by Ovosodo - Powered by TIM Informatica - © 2017 Via Raimondi, 1 - 22100 Como tel +39 031234111 fax +39 031234250 C.F. 80010020131 e-mail: confindustriacomo@confindustriacomo.it pec: confindustriacomo@pec.confindustriacomo.it
Questo sito utilizza cookie tecnici al fine di garantire la normale navigazione e fruizione del sito.
La prosecuzione della navigazione determina il tacito consenso all'uso dei cookie.     ACCETTA     APPROFONDISCI