Do NOT follow this link or you will be banned from the site!

 

  

         
Rassegna europea

Guarda la
Rassegna EU

869 Informazioni trovate.

DICEMBRE
17
  • QFP/RCOVERY FUND Ieri, con 548 voti favorevoli, 81 contrari e 66 astensioni, il Parlamento europeo ha dato il suo consenso al prossimo Quadro Finanziario Pluriennale (QFP) per il periodo 2021-2027, concordato con il Consiglio il 10 novembre e che prevede 15 miliardi in più rispetto all’accordo dei Leader di luglio per sostenere sanità pubblica, ricerca, cultura e la politica comune di migrazione e asilo.
  • STRATEGIA EUROPEA PER LA CYBERSECURITY - Ieri la Commissione europea ha presentato la nuova strategia europea per la sicurezza informatica, la Cybersecurity Strategy.
  • BREXIT - I negoziati Brexit continuano, sebbene le speranze per un accordo si affievoliscano di ora in ora anche a causa degli scarsi progressi sui punti chiave: level playing field, accordo di recesso e pesca.
  • EUROGRUPPO - L'economia dell'Eurozona continua a subire gli effetti economici negativi della pandemia, con il PIL che secondo le previsioni d'autunno della Commissione, dovrebbe diminuire dell'8% nel 2020 con un ritorno alla crescita di circa il 4% nel 2021, l'incertezza e i rischi rimangono eccezionalmente elevati.  
  • NPL - Il 16 dicembre la Commissione europea ha presentato un nuovo Piano d’azione sui Non-performing loan (NPL).
  • POLITICA DI COESIONE - La Commissione europea ha approvato le modifiche apportate agli ultimi due programmi operativi della politica di coesione dell’UE dell'Italia. 
DICEMBRE
16
  • DIGITAL SERVICE ACT / DIGITAL MARKETS ACT - Ieri la Commissione europea, sotto l’egida del Vicepresidente esecutivo con delega alla Concorrenza e al Digitale Margrethe Vestager e del commissario al Mercato Interno Thierry Breton, ha presentato il Digital Services Act (DSA) e il Digital Markets Act (DMA), due atti legislativi gemelli al centro della spinta della Commissione europea per una maggiore indipendenza dai giganti digitali stranieri.
  • DICHIARAZIONE CONGIUNTA CNH, DAIMLER, DAF, FORD, MAN, SCANIA E VOLVO - I sette principali produttori di camion hanno firmato martedì una dichiarazione congiunta con il Potsdam Institute for Climate Research, impegnandosi a eliminare gradualmente i fossili entro il 2040.
  • REVISIONE RETI TEN-E - Ieri la Commissione europea ha adottato una proposta di revisione della normativa UE per le reti trans-europee energetiche (TEN-E). 
  • REGISTRO EUROPEO PER LE LOBBY - Ieri Parlamento, Consiglio dell’UE e Commissione europea hanno trovato l’accordo politico definitivo per un Registro coordinato obbligatorio per la trasparenza e l’etica dei c.d. “portatori di interesse”, i lobbisti, a livello dell’UE, con l’obiettivo di costruire “una cultura comune della trasparenza tenendo conto delle rispettive specificità delle istituzioni firmatarie”.
  • VACCINO CONTRO IL COVID-19 - Ieri l’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha dichiarato che, avendo ottenuto la documentazione aggiuntiva richiesta, sarà possibile autorizzare il vaccino contro il Covid-19 di BioNTech e Pfizer già il 21 dicembre 2020.  
  • DIRETTIVA ACQUA POTABILE - Con il voto di ieri in Plenaria, il Parlamento europeo ha concluso l’iter legislativo della proposta di direttiva sull’acqua potabile, presentata dalla Commissione europea nel 2018 dopo la mobilitazione di quasi due milioni di cittadini per la campagna Right2Water del 2013, che ha chiesto alle istituzioni europee di mantenere l’acqua un servizio e un bene pubblico. È la prima normativa europea frutto dell’impegno della società civile.
DICEMBRE
15
  • QFP E RECOVERY FUND - Dopo l’accordo al Consiglio europeo di giovedì sul Quadro Finanziario Pluriennale (QFP) e su Next Generation EU (NGEU) ad esso collegato, durante il fine settimana i Governi si sono mossi rapidamente e ieri mattina hanno completato le procedure scritte per dare definitivamente il via libera alle singole parti del pacchetto di bilancio.
  • BREXIT - Con l’approssimarsi della pausa natalizia, i negoziati sulla Brexit sembrano sempre più una partita di Monopoli.
  • BCE - Dopo una pausa di nove mesi, la Banca Centrale Europea dovrebbe annunciare nuove raccomandazioni che consentano ad alcune banche e sotto alcuni vincoli rigorosi di riavviare il pagamento dei dividendi.
  • DIGITAL MARKETS ACT - Dopo diversi mesi di consultazione, la Commissione europea oggi presenterà due proposte legislative per inquadrare le pratiche dei giganti digitali: il Digital Services Act e il Digital Market Act.
  • DIGITAL EUROPE - Ieri Parlamento e Consiglio hanno raggiunto un accordo preliminare per l’istituzione del nuovo programma europeo Digital Europe, che sarà attivo per tutta la durata del QFP 2021-2027, con un bilancio complessivo di oltre 7,5 miliardi di euro.  
  • FONDO DI GARANZIA PANEUROPEO - Ieri la Commissione europea ha dato il via libera alla creazione del Fondo di Garanzia Paneuropeo da 25 miliardi, gestito dalla Banca europea per gli investimenti (Bei) per sostenere le aziende colpite dall'epidemia di coronavirus. 
DICEMBRE
11
  • CONSIGLIO EUROPEO - QFP e Recovery Fund - Giovedì 10 alle 19, i 27 leader europei hanno dato via libera al compromesso raggiunto tra Germania e Ungheria e Polonia per sbloccare il Quadro Finanziario Pluriennale (QFP, il bilancio pluriennale dell’Unione) per un totale di 1,8 trilioni di euro, e Next Generation EU (NGEU) da 750 miliardi di euro ad esso collegato.
  • Covid-19 - Grande soddisfazione per l’arrivo dei vaccini ma anche consapevolezza che questo non significa la fine della pandemia.
  • Turchia - Ci sono volute tre bozze per trovare una formulazione per le Conclusioni che trovasse il consenso di tutti ma che lasciasse comunque l’amaro in bocca ai principali Paesi interessati ad una svolta nelle relazioni con la Turchia: Grecia e Cipro.
  • Relazioni USA-UE - I leader hanno raggiunto un accordo su questo punto. 
  • Clima - I lavori sul punto sono iniziati alle 22 di ieri sera e fino ad ora non ci sono notizie di una svolta nelle discussioni.
  • BREXIT: CONTINGENCY MEASURES - I negoziati sulla Brexit con il Regno Unito non sono ancora chiusi, probabilmente si prenderà una decisione entro domenica, ma i margini per un accordo sono molto bassi.
  • BCE - Come largamente anticipato, a seguito della riunione del 10 dicembre la Banca Centrale Europea ha presentato un potenziamento delle sue misure di stimolo di politica monetaria per proteggere l’economia dell’Eurozona da una doppia recessione.
  • FONDO PER LA TRANSIZIONE EQUA - JUST TRANSITION FUND - Ieri Consiglio, Parlamento e Commissione Ue hanno raggiunto un accordo sui 17,5 miliardi di euro del Fondo per una transizione equa (Jtf) creato per sostenere il passaggio ad un’economia verde, mitigandone gli effetti socioeconomici nelle regioni meno sviluppate, le regioni ultraperiferiche e le isole.
  • BATTERIE SOSTENIBILI - Ieri la Commissione europea ha proposto di aggiornare la normativa UE in materia di pile e batterie.
  • BIG TECH - Secondo una bozza del prossimo Digital Services Act della Commissione europea, le grandi piattaforme digitali come Facebook e Amazon potrebbero incorrere in sanzioni molto elevate in caso di infrazione delle nuove norme UE per il digitale.  
  • MERCOSUR - Un gruppo di paesi UE, tra cui Spagna, Italia, Portogallo e Svezia, stanno per lanciare un’iniziativa diplomatica per resuscitare l’accordo Mercosur, mettendo alle strette la Francia che continua a remare contro.
  • AIUTI DI STATO SEA - Gli aiuti concessi tra il 2002 e il 2010 per un importo di 360 milioni a Sea Handling, responsabile dell’assistenza a terra per gli aeroporti di Linate e Malpensa, sono stati giudicati dalla Corte europea di Giustizia in contrasto con le regole sugli aiuti di Stato. 
  • CONSIGLIO EUROPEO PER L'INNOVAZIONE (EIC) - Il Consiglio Europeo per l’Innovazione (EIC) ha selezionato 18 progetti su 236 presentati, che riceveranno finanziamenti per un totale di 74 milioni di euro, per il raggiungimento degli obiettivi di transizione verde e digitale dell’UE.  
  • NUOVO CYBERSECURITY COMPETENCE CENTRE EUROPEO - Ieri il Consiglio dell’UE ha deciso che sarà Bucarest a ospitare lo European Cybersecurity Competence Centre. Hanno prevalso logiche di opportunità politica, visto che la Romania è uno dei pochi Paesi che ancora non ospitava un’agenzia UE.
DICEMBRE
10
  • CONSIGLIO EUROPEO - Si apre oggi a Bruxelles un Consiglio europeo ricco di incognite. Ieri il Presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha inviato una lettera di invito ai Capi di Stato e di Governo per presentare il programma dei lavori e gli auspicati risultati.
  • MOBILITÀ SOSTENIBILE - Ieri la Commissione europea ha presentato la sua Smart and Sustainable Mobility Strategy con un piano d’azione comprendente 82 iniziative. 
  • FESR - Nonostante i negoziati per l’approvazione del QFP 2021-2027 siano ancora in fase di stallo, Parlamento e Consiglio UE hanno raggiunto un accordo per l’uso dei fondi di coesione europei nei prossimi sette anni.  
DICEMBRE
09
  • QFP E RECOVERY FUND - In attesa del Consiglio europeo del 10 e 11 dicembre, i leader di Ungheria e Polonia si sono riuniti ieri sera a Varsavia per coordinare un’azione comune.
  • RECOVERY: LETTERA DI CONGIUNTA DI CONFINDUSTRIA, BDI, MEDEF, CEOE E LEWIATAN  - I Presidenti di BDI (Germania), MEDEF (Francia), CONFINDUSTRIA (Italia), CEOE (Spagna) e LEWIATAN (Polonia) hanno firmato una lettera congiunta indirizzata ai Presidenti delle tre principali Istituzioni europee per chiedere che prevalga l’unità e il senso di responsabilità e che al Vertice dei Capi di Stato e di Governo del 10 e 11 dicembre si faccia il possibile per superare lo stallo negoziale che tiene in ostaggio il nuovo Quadro Finanziario Pluriennale dell’UE (QFP) e Next Generation UE (NGEU).
  • BREXIT - Siamo ormai alle battute finali delle negoziazioni Brexit. Nel tentativo di sbloccare le trattative, ancora in stallo sui temi di pesca, governance e level playing field, il primo ministro britannico Boris Johnson si recherà a Bruxelles per un confronto diretto con la Presidente Von der Leyen.
  • CLIMA - Al Consiglio europeo di domani i Capi di Stato e di Governo dovranno discutere anche della proposta della Commissione di innalzare a 55% l’obiettivo di riduzione delle emissioni di CO2, dopo aver rimandato la decisione al Vertice di ottobre, a causa delle divisioni.
  • INVEST-EU - Ieri è stato raggiunto un accordo politico tra Parlamento europeo e Consiglio sul nuovo regolamento InvestEU.
DICEMBRE
08
  • QFP E RECOVERY FUND - La Presidenza tedesca dell’UE ha lanciato un ultimatum a Ungheria e Polonia: se entro l'8 dicembre i veti che hanno bloccato l’approvazione del bilancio UE non verranno ritirati, l’Unione inizierà a preparare un piano B, che permetta all’Unione di andare avanti con il Recovery escludendo i due Paesi.
  • ITALIA E RECOVERY - L’Italia non ha ancora presentato il proprio piano di ripresa ma il problema dei conti pubblici in disordine, tra l’altro già esistente prima dello scoppio della pandemia, è già motivo di preoccupazione.
  • BREXIT - Non è ancora chiaro se si riuscirà ad ottenere un testo di compromesso per l’accordo Brexit entro la fine dell’anno. 
  • CLIMA & TRASPORTI - Secondo quanto emerge da una bozza della strategia UE per i trasporti, la cui pubblicazione è previst questa settimana, l’Unione europea si prefigge come obiettivo per il 2030 la presenza di almeno 30 milioni di veicoli a emissioni zero in tutto il territorio UE. 
  • UNIONE BANCARIA - La Commissione europea potrebbe presentare una nuova proposta per l’istituzione di un sistema europeo di assicurazione dei depositi (EDIS) nel tentativo di rilanciare il completamento dell’Unione Bancaria.
  • REGISTRO DELLA TRASPARENZA UE - Consiglio, Commissione e Parlamento europeo hanno raggiunto un accordo su come il registro per la trasparenza diventerà "de facto obbligatorio", come affermato in una dichiarazione della Presidenza di turno tedesca.
DICEMBRE
07
  • CONSIGLIO EUROPEO - Giovedì e venerdì prossimi si riunirà il Consiglio europeo. Inizialmente dedicato ad un confronto sull’andamento della pandemia, sui nuovi obiettivi climatici dell’UE e sulle relazioni con la Turchia, l’agenda si è progressivamente allargata e complicata, con la Brexit ormai alle porte e lo stallo negoziale sul Bilancio pluriennale dell’Unione a causa dei veti di Polonia ed Ungheria sullo stato di diritto. 
  • BREXIT - Dalle 7:30 di questa mattina è iniziata una riunione tra il Capo negoziatore Michel Barnier e i 27 ambasciatori UE sullo stato di avanzamento dei negoziati commerciali con il Regno Unito. 
  • ITALIA E RECOVERY: LE CONDIZIONI - Per avere il via libera di Bruxelles ai progetti del Recovery Plan nazionale bisogna essere in regola con le raccomandazioni Ue, ma soprattutto con le leggi Ue, e in molti settori l’Italia non lo è.
  • NOMINE - L'italiano Stefano Sannino è stato scelto dall'Alto rappresentante Josep Borrell come nuovo Segretario generale del Servizio europeo di azione esterna.
DICEMBRE
04
  • QFP E RECOVERY FUND - Sebbene Ungheria e Polonia continuino a lasciare sul tavolo il veto a causa del meccanismo di condizionalità sullo stato di diritto, Varsavia sembra aver cominciato ad ammorbidire la propria posizione, con la proposta che il Consiglio europeo approvi una "dichiarazione esplicativa", nella quale si chiarisca che la regolamentazione dello stato di diritto sarà utilizzata esclusivamente in relazione al corretto uso corretto dei fondi dell'UE. 
  • BREXIT - I negoziatori dell'Unione europea e del Regno Unito valuteranno oggi o domani i progressi ottenuti nelle trattative commerciali in vista della Brexit. Le prossime 24-48 ore saranno, dunque, cruciali per ottenere un accordo che punti a mantenere il libero mercato tra il Regno Unito e i 27 Stati Ue, a partire dal 2021.
  • PROCEDURE DI INFRAZIONE - La Commissione europea ha pubblicato ieri la lista relativa ai procedimenti di infrazione aperti nei confronti degli Stati membri. Per quanto riguarda l’Italia, sono state avviate procedure nell’ambito mobilità e trasporti, servizi e imprenditoria, lavoro e diritti sociali, e ambiente. 
DICEMBRE
03
  • QFP E RECOVERY FUND - L’Unione europea sta considerando tutte le opzioni possibili per sbloccare l’approvazione del bilancio UE, incluse quelle che comportano l’esclusione di Ungheria e Polonia.
  • BREXIT - Ieri il capo negoziatore Barnier è stato chiamato ad aggiornare i 27 ambasciatori dell’UE sullo stato di avanzamento delle trattative Brexit. Secondo Barnier, si registrano passi avanti, in particolare sulla pesca e sul lato commerciale. 
  • NUOVA AGENDA UE-USA - Ieri la Commissione europea e l’Alto Rappresentante UE per gli Affari esteri hanno pubblicato l’attesa Comunicazione “Una nuova Agenda UE-USA per il cambiamento globale”. Il testo punta a definire le principali priorità per la collaborazione futura con gli USA, in vista dell’insediamento dell’amministrazione Biden (previsto a gennaio).
______
______
CONFINDUSTRIA COMO
Via Raimondi 1 22100 Como
tel 031 23 41 11
fax 031 23 42 50
 

confindustriacomo@confindustriacomo.it
confindustriacomo@pec.confindustriacomo.it
ORARIO DI APERTURA UFFICI:
dal lunedí al Giovedí:
08.30 - 13.00 / 14.00 18.00
il Venerdí:
08.30 - 13.00 / 14.00 17.00

Come Raggiungerci
Privacy Cookie
Informativa Privacy
RDP - DPO
 
 
 
 
 

Designed by Ovosodo - Powered by TIM Informatica - © 2017 Via Raimondi, 1 - 22100 Como tel +39 031234111 fax +39 031234250 C.F. 80010020131 e-mail: confindustriacomo@confindustriacomo.it pec: confindustriacomo@pec.confindustriacomo.it
Questo sito utilizza cookie tecnici al fine di garantire la normale navigazione e fruizione del sito.
La prosecuzione della navigazione determina il tacito consenso all'uso dei cookie.     ACCETTA     APPROFONDISCI